Percorso Papà

Il percorso papà prevede un primo trattamento propedeutico ai successivi 4 incontri dedicati principalmente all' utilizzo di tecniche cranio sacrali, aventi come fine il ripristino del corretto ritmo sonno veglia,di sciogliere contatture e riacquistare una serena quotidianità. 

Nonostante il papà non affronti in prima persona la gravidanza, non portando il bambino in grembo, si confronta anch' egli con cambiamenti che si ripercuotono sul sistema corpo.

 

PERCHE’ LAVORARE IL SISTEMA CRANIO SACRALE?

 

La Tecnica Cranio-Sacrale  è stata definita dal Times una delle 10 terapie più innovative degli ultimi tempi. Grazie ad essa, l’organismo “re-impara” ad attivarsi (sistema nervoso simpatico) e a rilassarsi (sistema nervoso parasimpatico) e “ri-crea” un nuovo equilibrio a vantaggio della qualità del sonno, per esempio. Ma non solo.

Questa tecnica mira a favorire il rilascio delle tensioni nelle membrane della scatola cranica, che possono influire sul corretto funzionamento della ghiandola pineale che, posta dietro all’ipotalamo, regola ritmo circadiano (sonno/veglia), temperatura corporea, fame/sete, attività sessuale, sistema emotivo, endocrino e motilità viscerale. Nei casi di insonnia il ritmo luce/buio è alterato e la ghiandola non funziona correttamente.

 

Le sedute vengono effettuate generalmente ogni  1-2 settimane , per consentire all' organismo il giusto tempo per integrare il nuovo input ricevuto dalla tecnica e ristabilire un nuovo equilibrio: questo processo è individuale e varia da persona a persona.  generalmente il numero di sessioni necessarie è direttamente proporzionale alle condizioni fisiche/emotive della persona. Nel caso del percorso papà, tuttavia sono sufficienti 4 sedute per trarre beneficio da questa tecnica.